Puoi trovare questo prodotto anche in Toscana.
Scopri tutti gli altri prodotti della stessa regione.
Questo prodotto fa parte della categoria "Dolci e Gelati".
Scopri tutti gli altri prodotti simili.
Tweet
<

Brigidini di Lamporecchio
Dolci e Gelati

Brigidini di Lamporecchio
StampaCondividiFacebookTwitter
Elisabetta Tappi
Inserito da Elisabetta Tappi - Vai al suo profilo
Appartamento9   il 06/09/2011
STORIA
Protagonisti delle fiere e delle feste cittadine Toscane oggi, tuttavia questo antichissimo dolce risale al  lontano 300, quando Brigida la Svedese fondatrice dell'ordine del Santo Salvatore, (ordine delle suore brigidine) venendo a Roma per un pellegrinaggio sostò in un paesino vicino Lamporecchio. Ai poveri distribuì queste piccole cialde dolci, ma così apprezzate che rimasero impresse, e definiti dai poveri di allora come prelibatezza e “mai  assaggiato cosa più buona”. Da quel giorno Lamporecchio non ha mai smesso di produrli. Ingredienti genuini mai  cambiati con il trascorrere del tempo.

Fonte: il vero brigidino di Lamporecchio
QUALITA'
Umili ingredienti, immutati nel tempo, uova, farina, zucchero, e un'po' di liquore d'anice e qualche pizzico di semi  di questa pianta. Vengono ben cotti, croccanti, ma devono rimanere sottilissimi, come un velo, e fragilissimi come una bolla di vetro. Diventando una vera delizia per tutti i Buongustai.
Fonte: il vero brigidino di Lamporecchio
 

L'ANTICO PROCESSO DI PRODUZIONE
Faticoso e lungo il procedimento per la realizzazione dei Brigidini, veniva fatto un impasto con gli ingredienti, e poi lavorato a mano sulla spianatoia, con grande energia, fino ad arrivare ad una giusta consistenza, veniva allungato  in filamenti cilindrici con spessore sottilissimo. Con uno stampo dalla forma simile alla tenaglia terminante con due dischi imbevute d'olio, precedentemente scaldato su fiamma viva, venivano posti 6 o  7 pezzetti di pasta della dimensione di una nocciola. Chiudendo lo stampo, ipezzetti  di pasta si comprimevano, trasformandosi in cialde tonde. I dischi rivenivano posizionati sul fuoco e ruotati per essere riscaldati da entrambi i lati. Fatti raffreddare si aprivano i dischi e i brigidini erano pronti, dorati e profumati d'anice. Venivano fatti raffreddare, in un cesto, cosi' che potessero assumere la forma ondulata, caratteristica di questo dolce.
Segnala inesattezza

I PRODUTTORI (4)

Pasquinucci Maria Pia produzione Brigidini
Pasquinucci Maria Pia produzione Brigidini
Via Borgano 7, 51035 , Lamporecchio (PT)
Venturini Venturino Brigidini e dolciumi
Venturini Venturino Brigidini e dolciumi
Via Leonardo Da Vinci 21, 51035, Lamporecchio (PT)
Desideri & Figli srl
Desideri & Figli srl
Via Livornese di Sotto 26, 51013, Chiesina Uzzanese (PO)
Desideri & Figli S.r.l.
Desideri & Figli S.r.l.
Via Livornese di Sotto 26, 51013, Chiesina Uzzanese (PO)

APPROFONDIMENTO (1)

http://www.piattitoscani.it/ita/ricettetoscane/dolci/Brigidini%20di%20Lamporecchio/469.html