Puoi trovare questo prodotto in Lazio.
Scopri tutti gli altri prodotti della stessa regione.
Questo prodotto fa parte della categoria "Latte e derivati del latte".
Scopri tutti gli altri prodotti simili.
Tweet
<

Burrel
Latte e derivati del latte

Burrel
StampaCondividiFacebookTwitter
Elisabetta Tappi
Inserito da Elisabetta Tappi - Vai al suo profilo
Appartamento9   il 04/10/2011
STORIA
Prodotto caseario citato nell'atlante dei prodotti tipici, citato come formaggio della tradizione dell'Appennino centro –meridionale. Nel Lazio questoprodotto si trova solo nel sud della provincia di Frosinone, delimitato soprattutto nella Valle del Comino e nel comune di Cassino.

Fonte:prodottitipici.com
QUALITA'
Ottenuto da latte bovino, lo si puo' trovare sia a pasta fresca che stagionata. Fatto con pasta filata e ripiena di burro, la tradizione prevedeva un tempo che questo burro fosse dato dall'affioramento del latte serale. Il  formaggio si presenta in pezzature da 200 a 400 grammi, dalla forma sferica, con un colore bianco, al gusto si contrappone il dolce e il salato, che predomina a seconda della stagionatura.
QUALITA' BOVINI
I Bovini, allevati al pascolo, nel Parco Nazionale d'Abruzzo, su alture che varano dai 1000 ai 2000 m.s.l del mare. Questo nel periodo estivo, mentre in inverno, scendono su colline che arrivano a 800 metri. Viene prodotto in pochissime quantità esclusivamente permantenere la tradizione di questo formaggio soprattutto per gli appassionati  che lo conoscono.

Fonte:formaggio.it
PROCESSO DI LAVORAZIONE
Il colore del latte varia a seconda della stagionatura, e varia dal  bianco latte se fresche al giallo scuro se stagionato. Il latte appena munto viene aggiunto di caglio naturale, posto in un recipiente nel siero caldo, affinché lieviti. Dopo una permanenza che varia fino ad un massimo di  tre giorni, la pasta filata viene lavorata con acqua bollente. Quando e' pronto di preparano le scamorze, al suo interno vengono inserite noci di burro. Quest'ultimo viene preparato artigianalmente scremando il latte fresco e battendo la schiuma con una frusta energicamente, fino ad arrivare ad una crema densa e morbida. Vengono poi Raffreddate in acqua fredda, donandogli un forma allungata. Si prepara a parte la salamoia con acqua e sale, che viene portata ad ebollizione, in modo  che quando vengano immerse e non affondare. Le Burrell vengono consumate sia fresche che stagionate (appassite).

Fonte: formaggio.it

Foto: atlantecaseario.com

Segnala inesattezza

I PRODUTTORI (1)

Fattoria Maiuri di  Rocco Maiuri
Fattoria Maiuri di Rocco Maiuri
Via Cese 8, 03024 , Ceprano (FR)

APPROFONDIMENTO (1)

http://www.panevinociociaria.com/index.php?q=prodotti-tipici