Puoi trovare questo prodotto in Friuli-venezia giulia.
Scopri tutti gli altri prodotti della stessa regione.
Questo prodotto fa parte della categoria "Condimenti, aromi e spezie".
Scopri tutti gli altri prodotti simili.
Tweet
<

Cren
Condimenti, aromi e spezie

Cren
StampaCondividiFacebookTwitter
Barbara
Inserito da Barbara - Vai al suo profilo
Ricette Barbare  il 18/08/2011
Hanno contribuito: ritaemimmo 
STORIA
Il Cren (o Barbaforte) è una piante arbacea perenne di cui si utilizza la radice fresca per la preparazione di salse. A essere coltivate per la commestibilità delle radici sono alcune varietà di Raphanus sativus, derivanti dal Raphanus Raphanistrum selvatico. Nell'Europa settentrionale il rafano si coltiva fin dal XVI secolo e costituisce un condimento molto usato, forte, penetrante e stimolante;  in Italia è a volte coltivata e talvolta inselvatichita nei luoghi umidi, vicino alle case e agli orti. “Il cren” un prodotto che tradizionalmente fa parte della cucina triestina, legata al consumo che i contadini facevano di tutte le erbe, gli ortaggi e delle radici commestibili. Creato per accompagnare i piatti di carne, il Cren era utilizzato perché di sapore acido ed in grado quindi di coprire, o camuffare, anche i gusti talvolta poco gradevoli che la carne assumeva a causa delle precarie condizioni di conservazione
PRODUZIONE
Le radici di cren si possono acquistare  a Trieste e anche nel Goriziano dai fruttivendoli più attenti alle esigenze dei consumatori a testimonianza di una, seppure lontana, storia dalle origini comuni. Importante avvertenza: grattugiare solo la parte che si pensa di usare pena la perdita dell'aroma e del sapore.
QUALITA'
Queste radici erano un tempo utilizzate contro lo scorbuto, grazie al notevole contenuto di vitamina C. Sono depurative del sangue e diuretiche, inoltre, fin dai tempi dei Romani, sono utilizzate per combattere i dolori reumatici e le affezioni delle vie respiratorie.

Fonte: Agenzia per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia
DIFFUSIONE AL SUD
Erroneamente si pensa che questo sia un prodotto esclusivamente settentrionale, in zone montane della Lucania e della Calabria era ed è largamente utilizzato, con il nome di Rafano. Probabilmente vi è stato introdotto per le sue grandi proprietà anti scorbuto, malattia causata dalla mancanza di Vitamina C di cui questa radice è ricchissima. Generalmente viene grattugiato su Pasta Asciutta o Pane Cotto e solo pe Carnevale si faceva un piatto detto Rafanata, una sorta di gattò di patate, rustico e con ingredienti territoriali, molto ricco ed appetitoso, ne ho aggiunto la ricetta.
Segnala inesattezza

I PRODUTTORI (1)

Pribac Frutta e Verdura
Pribac Frutta e Verdura
Via di Cavana 2, 34121, Trieste (TS)

LE RICETTE (3)

http://cucinasuditalia.blogspot.com/2011/10/rafanata.html
http://colazionialetto.blogspot.com/2009/04/salsa-al-kren.html
http://colazionialetto.blogspot.com/2010/09/zuppa-cremosa-al-kren.html